Sintesi della libertà virtuale
 |  |  |  | 

Libertà virtuale Riassunto e recensione | Chris Ducker

La vita si dà da fare. Ha Libertà virtuale ha preso polvere sul tuo scaffale? Raccogliete invece le idee chiave adesso.

Qui stiamo grattando la superficie. Se non avete già il libro, ordinate il libro o prendete il audiolibro gratis per conoscere i dettagli succosi.


Il libro

Gli imprenditori spesso soffrono della "sindrome del supereroe": l'idea sbagliata che per avere successo debbano fare tutto da soli. Non sono solo il capo, ma anche il venditore, il responsabile delle risorse umane, il copywriter, il direttore operativo, il guru del marketing online e molto altro ancora. Non c'è da stupirsi che molte persone rinuncino al sogno di avviare un'impresa: è troppo da gestire per una sola persona. Ma l'esperto di outsourcing e "Virtual CEO" Chris Ducker sa come ottenere l'aiuto necessario con risorse alla portata di tutti. Libertà virtuale è la guida passo passo di cui ogni imprenditore ha bisogno per costruire la propria attività con la risorsa del lavoro con dipendenti virtuali. Concentrandosi sulla crescita dell'azienda, Ducker spiega tutti i dettagli da cogliere, dal capire quali lavori esternalizzare al trovare, assumere, formare, motivare e gestire gli assistenti virtuali.

L'autore

Tutto è cambiato per Chris Ducker alla fine del 2009, quando ha ha subito un terribile burnout. Viveva come la maggior parte degli imprenditori, lavorando 14 ore al giorno, sei giorni alla settimana, trascorrendo pochissimo tempo con la sua famiglia e lavorando troppo "nella" sua attività, invece che "su" di essa. Certo, amava la sua attività e l'obiettivo di costruirla, ma era stanco. In tutti i sensi.

In vista del 2010, ha fissato un obiettivo di un anno: "Non è possibile che il nostro obiettivo sia quello di per diventare un amministratore delegato virtuale. Ha aperto un blog per tracciare il percorso. Aveva intenzione di sostituirsi il più possibile alla sua attività entro la fine dell'anno. A fine novembre 2010 ha raggiunto l'obiettivo. Non solo, ma a metà dello stesso anno ha lanciato un'altra attività, Virtual Staff Finder, come risultato del semplice ascolto del suo pubblico online.

Ora lavora in media 6 ore al giorno, la sua settimana lavorativa non comprende più il venerdì e può trascorrere molto tempo con la moglie e i tre figli.

Virtual Freedom è un libro scritto da Chris Ducker, imprenditore di successo e virtual business coach. Il libro fornisce strategie e strumenti pratici per la costruzione e la gestione di un team virtuale, ovvero un gruppo di persone che lavorano a distanza e comunicano principalmente attraverso Internet.

Secondo Ducker, la creazione di un team virtuale è un modo efficace per le aziende di aumentare l'efficienza e ridurre i costi. Inoltre, consente alle persone di lavorare da qualsiasi parte del mondo, il che può essere particolarmente interessante per coloro che apprezzano la flessibilità e la possibilità di lavorare da casa.

Tuttavia, costruire e gestire un team virtuale comporta una serie di sfide. Una delle sfide principali è la comunicazione, poiché i membri del team non sono fisicamente presenti nello stesso luogo. Per affrontare questa sfida, Ducker consiglia di utilizzare una serie di strumenti di comunicazione, come software di videoconferenza, strumenti di gestione dei progetti e piattaforme di messaggistica istantanea.

Un'altra sfida dei team virtuali è la necessità di stabilire fiducia e costruire relazioni solide con i membri del team che potrebbero non essersi mai incontrati di persona. Ducker suggerisce di effettuare controlli regolari, di stabilire aspettative chiare e di fornire supporto e formazione continui come modi per creare fiducia e promuovere un senso di comunità all'interno del team.

Ducker sottolinea anche l'importanza di definire obiettivi chiari per il team e di stabilire sistemi e processi per garantire che i compiti siano portati a termine in modo efficiente ed efficace. Ciò include la creazione di sistemi per il monitoraggio dei progressi, la definizione di scadenze e la responsabilizzazione dei membri del team per il loro lavoro.

Oltre a queste strategie, Ducker raccomanda anche di investire negli strumenti e nelle tecnologie giuste per supportare i team virtuali. Tra questi, i software per la gestione dei progetti, il monitoraggio del tempo e la collaborazione, oltre a hardware come computer portatili e smartphone.

Un altro aspetto fondamentale della gestione di un team virtuale è la ricerca e l'assunzione delle persone giuste. Ducker suggerisce di utilizzare diverse strategie di reclutamento, come le job board, i social media e i programmi di referral, per trovare membri del team affidabili e di talento. Inoltre, consiglia di istituire sistemi di onboarding e di formazione per i nuovi membri del team, per garantire che siano in grado di affrontare il lavoro e di contribuire al successo del team.

Nel complesso, Virtual Freedom è una guida pratica e completa alla costruzione e alla gestione di un team virtuale. Seguendo le strategie e gli strumenti delineati nel libro, le aziende possono sfruttare efficacemente i vantaggi del lavoro a distanza e superare le sfide che ne derivano.

Riassunti di libri correlati

Recensione del libro e riassunto de La settimana lavorativa in 4 ore di Timothy Ferriss (aperto nell'app)

Recensione del libro e sintesi dell'avvio dell'$100 da Chris Guillebeau (aperto nell'app)

Recensione del libro e riassunto di The E-Myth Revisited di Micheal E. Gerber (aperto nell'app)

Recensione del libro e sintesi di Remote di Jason Fried e David Heinemeier Hansson (aperto nell'app)

L'MBA personale da Josh Kaufman

  • Risparmiare

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.