Riassunto di Autobiografia di uno yogi
 | 

Autobiografia di uno Yogi Recensione sintetica Citazioni | Paramahansa Yogananda

La vita si dà da fare. Ha Autobiografia di uno Yogi ha preso polvere sul tuo scaffale? Raccogliete invece le idee chiave adesso.

Stiamo grattando la superficie. Se non possedete ancora questo libro di Paramahansa Yogananda, ordinatelo qui o procuratevi il libro audiolibro gratis per conoscere i dettagli succosi.

Introduzione

Autobiografia di uno Yogi introduce il lettore alla vita di Paramahansa Yogananda e ai suoi incontri con figure spirituali del mondo orientale e occidentale. Paramahansa Yogananda nacque come Mukunda Lal Ghosh a Gorakhpur, in India, in una famiglia indù bengalese.

Il libro inizia con la sua vita familiare d'infanzia, per trovare il suo guru, per diventare un monaco e stabilire i suoi insegnamenti di meditazione Kriya Yoga. Il libro continua nel 1920 quando Yogananda accetta l'invito a parlare in un congresso religioso a Boston, Massachusetts, USA. Poi viaggia attraverso l'America tenendo conferenze e stabilendo i suoi insegnamenti a Los Angeles, in California. Nel 1935 torna in India per una visita di un anno. Quando torna in America, continua a stabilire i suoi insegnamenti, compresa la scrittura di questo libro.

Autobiografia di uno Yogi è un'introduzione ai metodi per raggiungere la realizzazione di Dio e alla saggezza spirituale dell'Oriente, che nel 1946 era disponibile solo per pochi.

L'autore sostiene che la scrittura del libro fu profetizzata molto tempo fa dal maestro del XIX secolo Lahiri Mahasaya (Paramguru di Yogananda) conosciuto anche come Yogiraj e Kashi baba. Prima di diventare uno yogi, il vero nome di Lahiri Mahasaya era Shyama Charan Lahiri.

È stato stampato per settant'anni e tradotto in più di cinquanta lingue dalla Self-Realization Fellowship.

Autobiografia di uno Yogi riassunto
  • Risparmiare

Paramhansa Yogananda, ampiamente accreditato per aver portato lo yoga in Occidente, racconta la storia del suo straordinario viaggio spirituale lungo tutta la vita in Autobiografia di uno Yogi. 

Fin dalla più tenera età, Yogananda, nato Mukunda Lal Ghosh, era chiaramente di natura più spirituale di molti altri. È cresciuto come uno degli otto figli di sua madre, una "regina di cuori", e di suo padre, un severo disciplinatore che occupava una posizione elevata nella ferrovia Bengala-Nagpur. 

I suoi genitori erano discepoli di Lahiri Mahasaya, il guru dello stesso Yogananda, e vivevano un matrimonio tranquillo e amorevole. A parte i forti aneliti spirituali del giovane Mukunda, lui e i suoi fratelli sembravano avere uno stile di vita tipico.

Quando aveva 11 anni, la madre di Yogananda gli apparve in una visione che gli preannunciava la sua morte. Continuerà ad avere simili visioni premonitrici per tutta la vita. Poco dopo la morte della madre, Yogananda cominciò a sentirsi attratto dall'Himalaya e pianificò un pellegrinaggio. Fu fermato da suo fratello maggiore, Ananta, ma Yogananda non smise di cercare il suo maestro spirituale, che finalmente trovò all'età di 17 anni.

Sebbene all'inizio diffidasse del suo istinto, Yogananda seppe subito chi era Swami Sri Yukteswar Giri quando lo vide in un mercato di Benares. Lo aveva visto nelle visioni e la sua apparizione era stata annunciata quella mattina da una "voce divina di donna". Durante quei primi momenti di incontro, i due si promisero reciproco amore incondizionato. 

Poco dopo, Yogananda diede la responsabilità della sua vita al suo guru, anche se non gli piacevano tutti i suggerimenti del suo maestro o i suoi modi "freddi" a volte. Sri Yukteswar era fermo ma amorevole, ed ebbe un intenso impatto su Yogananda.

La relazione guru-discepolo, che secondo Yogananda è iniziata una vita fa, è un aspetto fondamentale del libro. La devozione di Yogananda per Sri Yukteswar si rafforza con il tempo. A volte soggiorna nell'ashram di Sri Yukteswar, felice di ascoltare le storie della vita di Sri Yukteswar.

Sri Yukteswar lo inizia al Kriya Yoga, qualcosa che aveva già sperimentato due volte, ma di cui sente il potere trasformativo solo sotto gli auspici del suo maestro. Durante il suo periodo nell'ashram di Sri Yukteswar (che era vicino al collegio di Serampore che Yogananda frequentava), a volte fatica a svolgere i compiti mondani che gli vengono richiesti. Preferirebbe essere in meditazione. 

Sri Yukteswar gli insegna l'importanza di servire i propri scopi mondani. Altre volte, i due vivono a distanza di continenti. Anche quando vivono lontani, però, Yogananda afferma che il suo maestro gli è apparso in visione. È apparso anche, in carne e ossa, dall'oltretomba. Questo tipo di esperienza ultraterrena pervade il libro fino a sembrare un fatto tipico della vita di Yogananda.

Yogananda ricevette il suo baccellierato al Serampore College di Calcutta nel 1915, anche se non si sforzava di dire di essere un buon studente - faceva a malincuore il minimo per andare avanti a scuola, poiché era interessato solo al sentiero spirituale.

 Nel 1917, Yogananda fondò una scuola per ragazzi a Dihika, nel Bengala occidentale, dove lo yoga veniva insegnato insieme al tipico programma scolastico. Nel 1920, Yogananda andò negli Stati Uniti dove i suoi discorsi sulla religione e lo yoga furono accolti con entusiasmo. Fondò la Self-Realization Fellowship e tenne numerose conferenze. 

Nel 1925 stabilì la sede della Self-Realization Fellowship a Los Angeles, in California. Si incontrò con varie eminenti figure spirituali e altre persone notevoli, tra cui Therese Neumann, Sri Anandamayi Ma, Mohandas Gandhi, Rabindranath Tagore, Sir C. V. Raman e Luther Burbank.

Anche se Yogananda era indù, rispettava e sembra aver risuonato con tutte le religioni. Spesso condivideva gli insegnamenti di Gesù Cristo e citava varie altre figure religiose. La sua capacità di trascendere la religione attirò numerosi devoti e gli fece guadagnare il rispetto delle masse.

StoryShot #1: Realizzazione del sé 

Il sapere - nel corpo, nella mente e nell'anima - che siamo uno con l'onnipresenza di Dio; non dobbiamo pregare che venga a noi, non siamo semplicemente vicini a lui in ogni momento, ma che l'onnipresenza di Dio è la nostra onnipresenza. Siamo parte di Lui ora come lo saremo sempre. Tutto quello che dobbiamo fare è migliorare la nostra conoscenza. 

StoryShot #2: Vivere una vita di felicità 

Vivi tranquillamente il momento e guarda la bellezza di tutto ciò che hai davanti. Il futuro si prenderà cura di se stesso. 

Rendere gli altri felici, attraverso la gentilezza della parola e la sincerità del giusto consiglio, è un segno di vera grandezza. Ferire un'altra anima con parole, sguardi o suggerimenti sarcastici è spregevole. 

Sii a tuo agio nella tua borsa", diceva spesso. "La stravaganza ti comprerà il disagio. 

Guarda la paura in faccia e non ti darà più fastidio. Dimentica il passato, perché è uscito dal tuo dominio! Dimentica il futuro, perché è fuori dalla tua portata! Controlla il presente! Vivi supremamente bene ora! Questa è la via dei saggi. 

L'amore ordinario è egoista, oscuramente radicato nei desideri e nelle soddisfazioni. L'amore divino è senza condizioni, senza confini, senza cambiamenti. Il flusso del cuore umano se ne va per sempre al tocco travolgente dell'amore puro. 

StoryShot #3: Vivere con uno scopo ed essere propositivi 

Più profondamente percepiamo, più diventa evidente l'evidenza che un piano uniforme collega ogni forma nella natura molteplice. 

Lo stato cosciente dell'uomo è una consapevolezza del corpo e del respiro. Il suo stato subconscio, attivo nel sonno, è associato alla sua separazione mentale, e temporanea, dal corpo e dal respiro. Il suo stato supercosciente è una libertà dall'illusione che "l'esistenza" dipenda dal corpo e dal respiro. Dio vive senza respiro; l'anima fatta a sua immagine diventa cosciente di se stessa, per la prima volta, solo durante lo stato senza respiro. 

I mondani non amano il candore che manda in frantumi le loro illusioni. 

"Poiché solo tu sei responsabile dei tuoi pensieri, solo tu puoi cambiarli". 

StoryShot #4: Essere in servizio 

Alcune persone cercano di essere alte tagliando le teste degli altri! 

La mente umana è una scintilla dell'onnipotente coscienza di Dio. Potrei dimostrarvi che qualsiasi cosa la vostra potente mente creda molto intensamente si realizzerà istantaneamente. 

Più profonda è la realizzazione del Sé di un uomo, più egli influenza l'intero universo con le sue sottili vibrazioni spirituali, e meno egli stesso è influenzato dal flusso fenomenico. 

C'è un magnete nel vostro cuore che attirerà i veri amici. Questo magnete è l'altruismo, pensare prima agli altri; quando imparerete a vivere per gli altri, essi vivranno per voi. 

Ricorda sempre che tu non appartieni a nessuno e che nessuno ti appartiene. Rifletti che un giorno dovrai improvvisamente lasciare tutto in questo mondo, quindi fai la conoscenza di Dio.

Rimanete calmi, sereni, sempre al comando di voi stessi. Scoprirete allora quanto sia facile andare d'accordo. 

StoryShot #5: La legge del successo: Usare il potere dello spirito per creare salute, prosperità e felicità 

Il potere del pensiero 

Tu dimostri successo o fallimento secondo la tua tendenza abituale di pensiero. In voi qual è il più forte - pensieri di successo o pensieri di fallimento? Se la tua mente è ordinariamente in uno stato negativo, un pensiero positivo occasionale non è sufficiente per attirare il successo. Ma se pensi correttamente, troverai la tua meta anche se ti sembra di essere avvolto nell'oscurità. 

Will è la dinamo 

Insieme al pensiero positivo, si dovrebbe usare la forza di volontà e l'attività continua per avere successo. Ogni manifestazione esteriore è il risultato della volontà, ma questo potere non è sempre usato coscientemente. C'è una volontà meccanica e una volontà cosciente. 

Puoi controllare il destino 

La mente è la creatrice di tutto. Dovreste quindi guidarla a creare solo il bene. Se ti aggrappi a un certo pensiero con una forza di volontà dinamica, alla fine esso assume una forma esteriore tangibile. Quando sei in grado di impiegare la tua volontà sempre per scopi costruttivi, diventi il controllore del tuo destino. 

Ma dovreste sempre essere sicuri, nella calma regione del vostro Sé interiore, che ciò che volete è giusto per voi, e in accordo con gli scopi di Dio. Puoi allora usare tutta la forza della tua volontà per realizzare il tuo oggetto; mantenendo la tua mente, comunque, centrata sul pensiero di Dio - la Fonte di ogni potere e di ogni realizzazione.   

La paura esaurisce l'energia vitale 

È uno dei più grandi nemici della forza di volontà dinamica. La paura fa sì che la forza vitale che ordinariamente scorre costantemente attraverso i nervi venga spremuta, e che i nervi stessi diventino come paralizzati; la vitalità di tutto il corpo si abbassa. La paura non ti aiuta ad allontanarti dall'oggetto della paura; indebolisce solo la tua forza di volontà.

La paura fa sì che il cervello invii un messaggio inibitorio a tutti gli organi del corpo. Costringe il cuore, controlla le funzioni digestive e provoca molti altri disturbi fisici. Quando la coscienza è mantenuta su Dio, non avrete paure; ogni ostacolo sarà allora superato dal coraggio e dalla fede. 

I fallimenti dovrebbero suscitare determinazione 

Anche i fallimenti dovrebbero fungere da stimolo alla vostra forza di volontà e alla vostra crescita materiale e spirituale. Quando si è fallito in un qualsiasi progetto è utile analizzare ogni fattore della situazione per eliminare tutte le possibilità che in futuro si possano ripetere gli stessi errori. 

Il bisogno di auto-analisi 

Un altro segreto del progresso è l'autoanalisi. L'introspezione è uno specchio in cui vedere i recessi della vostra mente che altrimenti vi rimarrebbero nascosti. Fate una diagnosi dei vostri fallimenti e classificate le vostre tendenze buone e cattive. Analizzate ciò che siete, ciò che desiderate diventare e quali carenze vi ostacolano. 

Il potere creativo dell'iniziativa 

Cos'è l'iniziativa? È una facoltà creativa dentro di voi, una scintilla del Creatore infinito. Può darvi il potere di creare qualcosa che nessun altro ha mai creato. Vi spinge a fare le cose in modi nuovi. Le realizzazioni di una persona di iniziativa possono essere spettacolari come una stella cadente. Creando apparentemente qualcosa dal nulla, egli dimostra che l'apparentemente impossibile può diventare possibile grazie all'impiego del grande potere inventivo dello Spirito. 

Vedere l'immagine di Dio in tutti gli uomini 

Molte persone scusano i propri difetti ma giudicano duramente gli altri. Dovremmo invertire questo atteggiamento scusando i difetti degli altri ed esaminando duramente i nostri. 

Le abitudini di pensiero controllano la vita 

Il successo è accelerato o ritardato dalle abitudini. Non sono tanto le vostre ispirazioni passeggere o le vostre idee brillanti, quanto le vostre abitudini mentali quotidiane che controllano la vostra vita. Le abitudini di pensiero sono magneti mentali che attirano a voi certe cose, persone e condizioni. Le buone abitudini di pensiero vi permettono di attrarre benefici e opportunità. Le cattive abitudini di pensiero vi attraggono verso persone dalla mentalità materiale e verso ambienti sfavorevoli. 

Potere della volontà divina 

La Volontà Divina non ha confini; opera attraverso leggi conosciute e sconosciute, naturali e apparentemente miracolose. Può cambiare il corso del destino, svegliare i morti, gettare le montagne nel mare e creare nuovi sistemi solari. 

Dall'Oceano dell'Abbondanza 

Proprio come tutto il potere risiede nella Sua volontà, così tutti i doni spirituali e materiali scaturiscono dalla Sua sconfinata abbondanza. Per ricevere i Suoi doni, devi sradicare dalla tua mente tutti i pensieri di limitazione e povertà. La Mente Universale è perfetta e non conosce carenze; per raggiungere quel rifornimento inesauribile devi mantenere una coscienza di abbondanza. Anche quando non sapete da dove verrà il prossimo dollaro, dovreste rifiutarvi di essere apprensivi. Quando fai la tua parte e ti affidi a Dio per fare la sua, scoprirai che forze misteriose vengono in tuo aiuto e che i tuoi desideri costruttivi si materializzano presto. Questa fiducia e la coscienza dell'abbondanza si ottengono attraverso la meditazione. 

La via della meditazione 

Con il potere della concentrazione e della meditazione, puoi dirigere il potere inesauribile della tua mente per realizzare ciò che desideri e per proteggere ogni porta dal fallimento. Tutti gli uomini e le donne di successo dedicano molto tempo alla concentrazione profonda. Sono capaci di immergersi profondamente nella loro mente e di trovare le perle delle soluzioni giuste per i problemi che si trovano ad affrontare.

Se imparate a ritirare la vostra attenzione da tutti gli oggetti di distrazione e a metterla su un oggetto di concentrazione, saprete anche voi come attirare a volontà tutto ciò di cui avete bisogno. 

Il successo si misura con la felicità 

Considerate se la realizzazione dell'obiettivo che avete scelto costituirà un successo. Cos'è il successo? Se possiedi salute e ricchezza ma hai problemi con tutti (compreso te stesso), la tua non è una vita di successo. L'esistenza diventa inutile se non riesci a trovare la felicità.

Quando si perde la ricchezza, si è perso un po'; quando si perde la salute, si è perso qualcosa di più importante; ma quando si perde la pace della mente, si è perso il tesoro più alto. 

Metti il potere di Dio dietro i tuoi sforzi 

Libera per scopi costruttivi il potere che hai già, e ne arriveranno altri. Muoviti sul tuo cammino con determinazione inflessibile, usando tutti gli attributi del successo. Sintonizzatevi con il potere creativo dello Spirito. Sarai in contatto con l'Intelligenza Infinita che è in grado di guidarti e di risolvere tutti i problemi. Il potere della Sorgente dinamica del tuo essere scorrerà ininterrottamente, in modo che tu sia in grado di operare creativamente in qualsiasi ambito di attività. 


Cosa hai imparato dal riassunto del libro Autobiografia di uno Yogi? Qual è stato il tuo insegnamento preferito? C'è un'intuizione importante che ci è sfuggita? Commenta qui sotto o mandaci un tweet @storyshots.

Recensione del libro e riassunto di Educated da Tara Westover (Aprire nell'app)

Recensione del libro e riassunto della proprietà estrema da Jocko Willink (Aprire nell'app)

Recensione del libro e riassunto di Becoming da Michel Obama (Aprire nell'app)

Recensione del libro e riassunto di When Breath Becomes Air di Paul Kalanithi (Aprire nell'app)

Recensione del libro e riassunto di Born a Crime di Trevor Noah (Aprire nell'app)

Gandhi da Mahatma Gandhi (aperto nell'app)

Ingegneria interna da Sadhguru

riassunto di Autobiografia di uno Yogi
  • Risparmiare
Riassunto del libro Autobiografia di uno Yogi

Adattato da Giuseppe Rodrigues Mindmap, Stati d'animo yoga blog post, Wikipedia

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.