Riassunto del Codice della Cultura
 |  |  | 

Il Codice della Cultura - Riassunto e recensione di Daniel Coyle

I segreti dei gruppi di grande successo

La vita si dà da fare. Ha Il codice della cultura ha preso polvere sul tuo scaffale? Raccogliete invece le idee chiave adesso.

Qui stiamo grattando la superficie. Se non avete già il libro, ordinate il libro o prendete il audiolibro gratis per conoscere i dettagli succosi.

Il codice della cultura riassunto PDF Daniel Coyle audiobook gratis recensione analisi storyshots infografica
  • Risparmiare

Com'è la cultura del vostro posto di lavoro? Quanto ha successo il suo team quando gli viene assegnato un compito? 

Una buona cultura dell'ambiente di lavoro è direttamente correlata al successo sul posto di lavoro. Se state cercando di costruire una cultura che funzioni, il libro Il codice della cultura di Daniel Coyle potrebbe fare al caso vostro. 

Se vuoi imparare le intuizioni chiave condivise in questo libro, continua a leggere per il nostro riassunto. 

Informazioni su Daniel Coyle

Daniel Coyle è un autore bestseller del New York Times. 

Ha scritto altri libri di miglioramento professionale e di auto-miglioramento come: 

  • Il codice del talento
  • Il piccolo libro del talento
  • La corsa segreta
  • Hardball: Una stagione nei progetti
  • La guerra di Lance Armstrong 

Coyle vive a Cleveland, Ohio, durante l'anno scolastico e trascorre le estati a Homer, Alaska, con la moglie e i figli. Attualmente lavora come consulente per i Cleveland Indians. 

Introduzione

Daniel Coyle, l'autore, sostiene che, come gruppo, ci sono tre abilità essenziali per essere un grande gruppo. Afferma che i grandi gruppi non nascono per caso, ma vengono costruiti. 

Per dirla semplicemente, questi tre fattori sono:

  • Costruire la sicurezza
  • Condividere la vulnerabilità
  • Stabilire lo scopo

Costruendo queste abilità, Coyle afferma che il vostro gruppo andrà oltre l'ordinario e diventerà grande. Guarda ai grandi gruppi nel corso della storia, tra cui i Navy Seals, i San Antonio Spurs e IDEO. 

All'interno del libro, l'autore fornisce passi praticabili che vi permetteranno di costruire grandi gruppi che funzionano. Il Codice della cultura è suddiviso in tre sezioni, con capitoli di supporto. 

Ogni sezione supporta una delle tre abilità che Coyle sostiene che i grandi gruppi devono avere. 

StoryShot 1: Sicurezza degli edifici 

Quando i gruppi si sentono sicuri, si comportano meglio. Nel suo libro, Coyle dà un esempio di mela marcia. 

Questo ragazzo si unisce ai gruppi e presto gli altri gruppi iniziano a imitare i suoi comportamenti negativi; tuttavia, in un gruppo, ciò non accade. 

Guardano più da vicino qual è la differenza e scoprono che è un membro del gruppo che crea sicurezza. Lo fa attraverso il modo in cui risponde ad ogni membro. 

Questo mantiene l'intero gruppo in movimento e incoraggia persino la "mela marcia" ad unirsi e partecipare. La domanda allora diventa: quali comportamenti? 

Come si costruisce un senso di sicurezza? Coyle sostiene che questo si riduce a ciò che lui chiama "spunti di appartenenza". 

StoryShot 2: spunti di appartenenza

Il libro definisce gli spunti di appartenenza come comportamenti che creano legami sicuri nei gruppi. Alcuni di questi comportamenti sono elencati nel libro come: 

  • Linguaggio del corpo
  • Passo vocale
  • Prossimità
  • Contatto visivo
  • Energia
  • Mimica
  • Presa di turno
  • Attenzione

 Questi spunti non possono consistere solo in un momento, ma devono essere presenti durante molte interazioni all'interno del gruppo. Coyle sostiene che gli spunti di appartenenza hanno tre qualità fondamentali. 

L'insieme di queste tre qualità contribuisce a creare un senso di appartenenza e di sicurezza nei membri del gruppo. 

Energia

Si tratta di persone che investono nello scambio che si sta verificando. L'energia della persona con cui state interagendo è buona? 

Individualizzazione 

Questa qualità riguarda il modo in cui vengono trattate le persone. Quando si mostra questa qualità, si indica che la persona è unica e apprezzata. 

Orientamento al futuro

Ti sentiresti sicuro in una relazione che sai che potrebbe finire male? Avendo la qualità dell'orientamento futuro, gli indizi di appartenenza segnalano che continuerà. 

StoryShot 3: Costruire l'appartenenza

Quando si tratta di costruire l'appartenenza, Coyle discute come diversi segnali possono fornire un messaggio al cervello che il gruppo è sicuro. Questo messaggio viene inviato attraverso le interazioni e tre diversi tipi di spunti di appartenenza. 

Costruendo l'appartenenza, segnalate ai membri del vostro gruppo che il vostro gruppo è un luogo sicuro. I tipi di segnali di appartenenza sono: 

  1. Una connessione personale e ravvicinata (costruita attraverso il linguaggio del corpo e l'attenzione) 
  2. Feedback sulle prestazioni
  3. Prospettiva sul quadro generale 

StoryShot 4 passi da compiere per costruire la sicurezza

Il Codice culturale fornisce alcuni passi da compiere per costruire appartenenza e sicurezza. Questi passi aiutano a trasformare i piccoli momenti in momenti che creano sicurezza. 

Elenchiamo qui alcuni dei passi. 

Comunicare troppo il tuo ascolto

Comunicare che si sta ascoltando si basa sul linguaggio del corpo e sulle affermazioni. Nel libro si parla anche del fatto che non bisogna interrompere l'interlocutore. 

Mettete in evidenza la vostra fallibilità fin dall'inizio

Coyle discute il fatto che è naturale voler nascondere le proprie debolezze, ma evidenziando la propria fallibilità, si costruisce un input di invito. Potete farlo usando frasi come "cosa mi manca" o "cosa ne pensi? 

Abbraccia il messaggero

A volte può essere difficile ricevere un feedback. Coyle afferma che per costruire la sicurezza, bisogna ringraziare per il feedback. 

Questo mantiene la porta aperta per un feedback in futuro e fa sì che il donatore si senta sicuro nel parlare con voi. 

Assicurarsi che tutti abbiano una voce

Per fare questo, è necessario valorizzare il contributo di tutto il gruppo. Questo dà a tutti uno spazio dove possono contribuire e sentirsi come se appartenessero. 

StoryShot 5: Condividere la vulnerabilità

Una volta costruita la fiducia, la si può trasformare in vulnerabilità o cooperazione fiduciosa. Coyle discute il fatto che quando si vede un gruppo colpire un ostacolo, se il gruppo è in grado di iniziare a muoversi e pensare come uno solo senza comunicazione o pianificazione, questo è un esempio di cooperazione fluida e fiduciosa. 

Egli afferma che questo non è tutto quello che vedrete, però. Vedrete anche momenti che sono imbarazzanti, goffi o con domande difficili. 

Che cos'è la vulnerabilità? 

Il libro discute il fatto che quando la maggior parte delle persone pensa alla vulnerabilità, pensa al lato emotivo delle cose. 

Tuttavia, all'interno di un gruppo, la vulnerabilità appare un po' diversa. In un gruppo la vulnerabilità consiste nell'essere d'accordo con l'avere debolezze e chiedere aiuto. 

Tuttavia, la risposta delle persone all'interno del gruppo con cui si è vulnerabili è altrettanto importante. Quando si segnala la vulnerabilità, è necessario che anche l'altra persona mostri la propria vulnerabilità o fallibilità. 

Facendo questo, la fiducia può aumentare, e così la vicinanza all'interno del gruppo. 

StoryShot 6: Passi concreti per condividere la vulnerabilità

Come nel caso della sicurezza degli edifici, non è possibile creare vulnerabilità senza adottare misure concrete. Coyle illustra le azioni che i gruppi possono intraprendere per creare vulnerabilità. 

Il leader deve essere vulnerabile

Coyle discute il fatto che la vulnerabilità inizia con il leader. Il leader del gruppo è la persona più potente all'interno del gruppo. 

Quando sono in grado di condividere e segnalare la propria vulnerabilità, possono aiutare il loro team ad apprendere questa abilità. 

Comunicare troppo le aspettative

È un errore aspettarsi che la cooperazione e la vulnerabilità accadano e basta. Comunicando in modo eccessivo le aspettative, si riesce a dare al gruppo segnali chiari di ciò che ci si aspetta. 

Faccia a faccia per le cose negative

È molto più facile inviare un'e-mail con cattive notizie. Tuttavia, comunicando qualcosa di negativo faccia a faccia, si costruisce la vulnerabilità. 

Aiuta a comunicare in modo chiaro e a evitare malintesi. Inoltre, aiuta a creare connessioni. 

Concentrarsi su due momenti

Questo passo d'azione è molto importante quando si forma un nuovo gruppo. Ci sono due momenti chiave che sono identificati nel libro, la prima vulnerabilità e il primo disaccordo. 

Il modo in cui vengono gestiti questi momenti può contribuire a creare il percorso che il gruppo segue. 

Abbracciare il disagio

La vulnerabilità può essere piuttosto scomoda. Accettando il disagio, si capisce che mostrare la vulnerabilità non riguarda il dolore che provoca, ma la costruzione di un gruppo migliore. 

Far scomparire il leader di tanto in tanto 

Quando il leader lascia il gruppo da solo nei momenti chiave, crea più cooperazione. Lo fa perché il gruppo ha bisogno di iniziare ad interagire tra di loro. 

Hanno bisogno di attingere ai punti di forza dell'altro e di parlare tra loro per costruire un piano. 

StoryShot 7: Stabilire lo scopo

Stabilire lo scopo è quello che sembra. Qual è lo scopo del gruppo e perché esiste? 

Coyle discute il fatto che lo scopo non riguarda l'attingere a qualcosa di mistico. Invece, si tratta di creare semplici fari. 

Questi fari sono creati per focalizzare l'attenzione e l'impegno quando si tratta dell'obiettivo condiviso. Coyle afferma che questo viene fatto attraverso la costruzione di ambienti ad alto scopo. 

StoryShot 8: Definizione di ambienti ad alta utilità

Un ambiente ad alto scopo è un luogo che è pieno di piccoli ma vividi segnali che sono progettati per creare un collegamento tra ora e il vostro ideale futuro. 

Essenzialmente, mostra due cose: 

  1. Dove sei ora
  2. Dove vuoi andare

Questo aiuta a creare il cosiddetto "contrasto mentale". 

Che cos'è il contrasto mentale?

Il contrasto mentale è quando si pensa a un obiettivo che è raggiungibile e poi si pensa agli ostacoli. Questo aiuta non solo a innescare cambiamenti nel comportamento ma anche nella motivazione. 

Usare questa tecnica all'interno del tuo gruppo aiuta a dare uno scopo al tuo gruppo. Sono in grado di identificare dove vogliono andare e i potenziali ostacoli. 

Come si costruisce un ambiente ad alto scopo? 

Il libro discute cinque segnali che aiutano i membri della squadra a connettersi con lo scopo del gruppo. Il primo segnale è l'inquadramento. 

Come vede il gruppo il compito da svolgere? Lo vedono come uno che gioverà al loro scopo o solo come un'aggiunta alle pratiche esistenti? 

Il secondo segnale è quello dei ruoli. Nei team di successo, il leader comunica chiaramente i ruoli dei singoli e la loro importanza per il successo del gruppo. 

Il terzo segnale è la prova. I gruppi di successo si esercitano e si preparano al successo. 

Il quarto segnale è l'incoraggiamento esplicito a parlare. In questo segnale, i membri della squadra sono incoraggiati dal leader a parlare se vedono un problema. 

Il leader dovrebbe poi guidarli attraverso il processo di feedback. Questo aiuta i membri del gruppo a parlare. 

Il segnale finale è la riflessione attiva. Si tratta della valutazione da parte del gruppo delle proprie prestazioni. Durante questa conversazione identificano come possono migliorare in futuro. 

Tutti questi segnali aiutano i membri a connettersi con lo scopo e a costruire un ambiente ad alto scopo. 

StoryShot 9: Passi da compiere per stabilire il proprio scopo

Come per le prime due competenze, Coyle fornisce dei passaggi attuabili. Questi passi possono essere utilizzati per aiutare a costruire uno scopo all'interno di un gruppo. 

Nome e classifica delle priorità

Coyle discute il fatto che si tratta di identificare chi è il gruppo e di definire il suo obiettivo. I gruppi di successo spesso mettono in cima alla lista le relazioni all'interno del gruppo e il modo in cui si trattano tra loro. 

Credono che facendo questo, tutto il resto seguirà. 

Abbracciate l'uso di frasi fatte

Coyle riconosce il fatto che, a volte, gli slogan possono essere di cattivo gusto. Tuttavia, sottolinea che è ciò che aiuta un gruppo a funzionare. 

I buoni slogan saranno semplici, diretti e orientati all'azione. 

Misurare ciò che conta davvero

Creare misurazioni che si concentrano su ciò che conta può aiutare a diminuire le distrazioni. Se stai misurando cose che non contano in definitiva quando si tratta del tuo scopo, confonde le cose. 

Riassunto finale e revisione

In The Culture Code, Coyle vi guida essenzialmente attraverso le parti importanti della costruzione di un grande gruppo. Sostiene che per costruire un gruppo eccellente è necessario sviluppare tre competenze essenziali. 

Queste abilità comunicano essenzialmente quanto segue al gruppo: 

  1. Sei al sicuro
  2. Condividiamo i rischi qui
  3. A cosa serve tutto questo

Coyle dà molti passi fattibili che aiutano a costruire ciascuna delle tre abilità. Dà anche esempi del mondo reale e discute perché funzionano. 

Mentre alcuni possono affermare che il suo approccio è eccessivamente semplicistico, egli radica la sua filosofia in gruppi del mondo reale che funzionano. 

Inizia a leggere oggi

Se siete alla ricerca di ulteriori approfondimenti, prendete in considerazione la lettura del testo completo de Il codice della cultura. Questo libro fa un ottimo lavoro nel discutere i vari fattori che rendono grandi i gruppi. 

State cercando altri riassunti dei migliori libri per l'auto-miglioramento o dei migliori libri per il miglioramento professionale? StoryShots è qui per aiutarvi a trovare ciò che vi serve. 

Controlla il nostro piano premium e unisciti a noi oggi.  

"La vulnerabilità non viene dopo la fiducia, ma la precede. Saltare nell'ignoto, se fatto insieme agli altri, fa sì che il terreno solido della fiducia si materializzi sotto i nostri piedi". 

- Daniel Coyle

"Come dice Dave Cooper, ho sbagliato sono le parole più importanti che un leader possa dire". 

- Daniel Coyle

"Gli indizi di appartenenza sono comportamenti che creano una connessione sicura nei gruppi. Essi includono, tra gli altri, la vicinanza, il contatto visivo, l'energia, la mimica, la presa di turno, l'attenzione, il linguaggio del corpo, il tono vocale, la coerenza dell'enfasi, e se ognuno parla a tutti gli altri nel gruppo".

- Daniel Coyle

"Non è semplice come incidere una dichiarazione di missione nel granito o incoraggiare tutti a recitare un innario di frasi fatte. È un processo senza fine di provare, fallire, riflettere e soprattutto imparare. Gli ambienti ad alto scopo non scendono sui gruppi dall'alto; sono scavati dal terreno, più e più volte, mentre un gruppo naviga insieme nei suoi problemi e si evolve per affrontare le sfide di un mondo in rapido cambiamento". 

- Daniel Coyle

"Assumere persone più intelligenti di te. Fallire presto, fallire spesso. Ascolta le idee di tutti. Affronta i problemi. Il lavoro di livello B fa male all'anima. È più importante investire in buone persone che in buone idee". 

- Daniel Coyle


Cosa hai imparato da questo riassunto di The Culture Code? Qual è stato il tuo piatto forte preferito? Commenta qui sotto o inviaci un tweet @storyshots.

Per saperne di più, ottieni l'audiolibro GRATIS.

Nuovo a StoryShots? Scarica la nostra migliore app gratuita per accedere alle versioni PDF, audiolibro e animate del riassunto del Culture Code Summary.

Riassunti di libri correlati

Nessuna regola Regole di Reid Hastings e Erin Meyer

Portare a termine le cose da David Allen (Aprire nell'app)

Rilavorazione

Il Lean Startup da Eric Ries

Cosa serve di Stephen A. Schwarzman


Articoli simili

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.