Riepilogo dello switch
 |  |  |  | 

Switch Riassunto e recensione del libro di Dan Heath

Come cambiare le cose quando il cambiamento è difficile

La vita si dà da fare. Ha Interruttore ha preso polvere sul tuo scaffale? Invece, impara ora le intuizioni chiave.

Qui stiamo grattando la superficie. Se non avete già il libro, ordinate il libro o ottenere il audiolibro gratis su Amazon per conoscere i dettagli succosi.


La prospettiva di Dan Heath

Dan Heath è un Senior Fellow al centro CASE della Duke University, che sostiene gli imprenditori sociali. In precedenza, Dan ha lavorato come ricercatore e scrittore di casi per la Harvard Business School. Alla fine degli anni '90, Dan è stato co-fondatore di un'innovativa compagnia editoriale chiamata Thinkwell. Per quasi 25 anni, Thinkwell ha prodotto una linea di libri di testo online per l'università che contengono lezioni video di alcuni dei migliori professori del paese.

Dan ha un MBA della Harvard Business School e un BA del Plan II Honors Program della University of Texas at Austin. 

Sinossi

Interruttore evidenzia le ragioni per cui il cambiamento può essere così difficile. Fondamentalmente, però, Switch spiega che il cambiamento non deve essere complicato se ci si concentra sul successo piuttosto che sugli ostacoli. Osservando il successo degli altri, implementando le abitudini e utilizzando le emozioni, è possibile incoraggiare il cambiamento in chiunque. La chiave è trattare ogni persona e ambiente come unici e regolare il proprio approccio di conseguenza.

Imparare dai punti luminosi

Gli autori descrivono la vostra mente come un cavaliere interiore. È generalmente un pensatore e un pianificatore formidabile. Tuttavia, è anche incline ad analizzare troppo le sfide e le potenziali difficoltà che potrebbero sorgere in futuro. L'analisi eccessiva non porta da nessuna parte. In alternativa, dovreste dare alla mente una direzione chiara. In particolare, gli autori raccomandano di trovare i vostri punti luminosi e di concentrarvi su di essi. 

I punti luminosi sono situazioni in cui il cambiamento è già riuscito. Analizzate queste circostanze e identificate come questo cambiamento è stato efficacemente realizzato. Potete imparare da questo tipo di analisi e implementarla nella vostra vita in modo che il cambiamento possa diventare più diffuso. Gli autori forniscono un esempio dell'uso efficace dei punti luminosi. Nel 1990, Jerry Sternin doveva risolvere il problema della malnutrizione infantile in Vietnam. Il governo lo aveva contattato per risolvere questo problema dilagante. Questo è un problema che diversi governi hanno tentato di risolvere. Tuttavia, è effettivamente irrisolvibile a questo punto. Pertanto, Sternin ha adottato un approccio diverso, concentrandosi sui punti luminosi. Ha osservato i villaggi locali che erano ben nutriti e ha identificato le differenze tra questi villaggi locali e quelli in difficoltà. 

Sternin ha notato che le famiglie nel punto luminoso alimentavano i loro bambini in modo leggermente diverso. Le famiglie del punto luminoso non avevano più cibo, ma i bambini ricevevano porzioni più piccole a intervalli più frequenti. Sternin riuscì a diffondere questi comportamenti ad altre famiglie, che li accettarono più facilmente perché provenivano dalla loro stessa comunità, non da estranei. Concentrandosi sui punti luminosi, Sternin è stato in grado di fare una differenza significativa. In soli sei mesi, il 65% del villaggio aveva migliorato l'alimentazione. La lezione da questo successo è di puntare a diffondere i punti luminosi. 

Prepararsi al cambiamento

Gli autori descrivono un concetto chiamato paralisi della decisione. Essenzialmente, le situazioni di cambiamento hanno la capacità di paralizzare gli individui. Con vari percorsi disponibili per risolvere un problema, le persone tendono a non sceglierne nessuno. Gli autori descrivono studi che suggeriscono che gli esseri umani sono meno capaci di prendere decisioni, più opzioni vengono date. La confusione guida questa incapacità di decidere.

Il modo più efficace per sfidare la confusione è quello di rendere le cose incredibilmente chiare. Gli autori chiamano queste indicazioni per il pilota. Queste indicazioni si presentano sotto forma di obiettivi comportamentali e istruzioni. In primo luogo, avete bisogno di pensare alle situazioni cruciali perché il cambiamento avvenga. Una volta che avete identificato queste situazioni, avete bisogno di scrivere le azioni necessarie perché queste situazioni si verifichino. Supponiamo che abbiate l'obiettivo comportamentale di smettere di fumare. Una delle mosse critiche per attuare con successo questo cambiamento sarebbe smettere di comprare sigarette. 

L'istruzione esplicita è l'approccio adottato dai ricercatori sanitari. Gli autori presentano uno studio in cui i ricercatori sanitari miravano a migliorare le diete degli abitanti del West Virginians. Avevano capito che dire semplicemente alle persone di mangiare più sano era troppo ambiguo. Questo consiglio avrebbe fornito troppe opzioni, portando alla paralisi decisionale. Invece, hanno scelto di fornire cambiamenti chiaramente definiti che i cittadini della Virginia Occidentale potevano eseguire. Per esempio, suggerivano un semplice scambio per un'opzione non sana. Un'opzione che ha avuto un impatto significativo è stata quella di sostituire il latte intero con quello a basso contenuto di grassi. Grazie alla sua semplicità, questo consiglio ha avuto un impatto significativo. La quota di mercato del latte a basso contenuto di grassi è raddoppiata e il consumo di grassi si è ridotto significativamente nelle diete degli abitanti della Virginia Occidentale. 

Scegliere una direzione per evitare la paralisi da analisi

Un'altra forma di paralisi frequentemente associata alle decisioni associate al cambiamento è la paralisi da analisi. Questa paralisi impedisce il cambiamento ma anche lo spreco di energie. Gli autori sottolineano che la chiave per evitare questa paralisi da analisi è fornire al vostro pilota una direzione chiara. Gli autori forniscono un esempio di Crystal Jones per spiegare questo punto. Crystal Jones era un'insegnante di prima elementare. Ha motivato i suoi studenti fornendo loro una destinazione chiara: sarebbero stati tutti onorari di terza elementare entro la fine dell'anno. Gli studenti erano motivati internamente da questa destinazione e dalla chiarezza di questo obiettivo.

Gli autori chiamano questa direzione la cartolina di destinazione. Fondamentalmente, questa cartolina di destinazione dovrebbe allinearsi con i cambiamenti che si spera di incoraggiare a breve termine. 

Usa le emozioni per controllare il tuo elefante interiore

Il tuo elefante interiore è il tuo lato impulsivo ed emotivo. La tua corsa interiore è responsabile del tuo elefante interiore, ma è continuamente in lotta per controllare questo lato di te. Pertanto, per fare un cambiamento genuino e sostenibile nella tua vita, devi anche concentrarti sulla motivazione del tuo elefante interiore.

Non potete motivare il vostro elefante interiore nello stesso modo in cui motivate il vostro pilota interiore. Invece di usare la razionalità, dovete utilizzare potenti emozioni. Gli autori forniscono un esempio di Jon Stegner per delineare come le emozioni possono motivare efficacemente il vostro elefante interiore. Stegner mirava a convincere i leader della sua azienda manifatturiera che i loro approcci di acquisto erano enormemente inefficienti. In questo caso, gli approcci logici, come l'analisi statistica, non avrebbero funzionato. Sapeva che i loro elefanti interiori stavano guidando questi leader. Di conseguenza, per incoraggiare un cambiamento nelle loro opinioni, Stegner sviluppò una presentazione che attingeva alle emozioni del management. Ha raccolto un paio di ogni tipo di guanti che l'azienda vendeva. Successivamente, li ha semplicemente ammucchiati uno sopra l'altro, uno dopo l'altro, di fronte alla direzione. Immediatamente, la loro reazione fu di shock. La direzione sapeva di dover cambiare il processo di acquisto.

Utilizzare la motivazione per incoraggiare il cambiamento si basa sul fatto che queste emozioni siano forti. Si possono usare efficacemente sia le emozioni positive che quelle negative per produrre il cambiamento. Per esempio, la paura può essere usata per aumentare un senso di urgenza per il cambiamento. Gli autori sostengono, tuttavia, che le emozioni positive sono generalmente più produttive per produrre il cambiamento. 

Minimizzare la gravità del cambiamento

Gli autori spiegano che un cambiamento significativo è equivalente a convincere un elefante a scalare una montagna. È improbabile che un elefante accetti di scalare una montagna. Tuttavia, supponiamo che tu possa convincere l'elefante a camminare con te su una piccola collina. In questo caso, potete aiutarlo a muoversi verso l'accettazione di colline più grandi. 

Il cambiamento è scoraggiante. Pertanto, è necessario rimpicciolire il cambiamento prima di introdurlo. Per esempio, si potrebbe dimostrare a coloro che si cerca di convincere che i progressi sono stati fatti prima. Gli autori forniscono un esempio di uno studio che evidenzia l'efficacia di evidenziare il progresso. In questo studio, ai partecipanti è stato detto che avevano bisogno di dieci timbri sulla carta fedeltà di un autolavaggio per ottenere un lavaggio gratuito. In questo caso, solo il 19 per cento delle persone ha completato le loro carte. Comparativamente, ad un altro gruppo è stato detto che avevano bisogno di 12 timbri, ma la carta aveva già due timbri. In entrambe le circostanze, i partecipanti dovevano raccogliere dieci timbri. Tuttavia, il tasso di completamento nel secondo gruppo è stato del 34%. L'unica differenza tra i due gruppi è l'osservazione dei progressi. 

Un altro modo di ridurre il cambiamento è quello di dividere il cambiamento in pietre miliari più piccole. Gli autori chiamano queste pietre miliari 'piccole vittorie'. Le piccole vittorie verso un cambiamento più notevole offrono alle persone la speranza che il cambiamento completo sia possibile. Questo tipo di motivazione è quella che alimenta l'elefante. Successivamente, man mano che queste piccole vittorie si accumulano, qualsiasi cambiamento diventerà un effetto autosostenuto. 

Adottare una mentalità di crescita per superare il fallimento

"Fallire è spesso il modo migliore per imparare, e per questo, il fallimento precoce è una sorta di investimento necessario". - Chip Heath

Il fallimento fa parte della vita e può costituire un ostacolo al cambiamento. Gli autori suggeriscono di adottare una mentalità di crescita per superare il fallimento. Un modo per superare il fallimento è accettare che queste esperienze sono inevitabili e benefiche. È possibile migliorare se stessi una volta accettati questi due fatti. Gli autori sottolineano che il nostro cervello e le nostre capacità non sono statici. Invece, sono muscoli che possono essere allenati per diventare più forti. Una mentalità di crescita, in cui i fallimenti sono considerati opportunità, vi aiuterà a diventare migliori in tutto ciò che fate. 

Ridurre l'errore di attribuzione fornendo un percorso facile

"E questa è la prima sorpresa del cambiamento: Quello che sembra un problema di persone è spesso un problema di situazioni". - Chip Heath

Il cambiamento è possibile anche con un cavaliere confuso e un elefante riluttante. Tuttavia, il cambiamento richiede che siano su un percorso che include fattori situazionali e ambientali che influenzano il comportamento di questa persona. Se potete modellare il percorso in modo che sia una dolce e piacevole passeggiata in discesa, allora potete aiutare chiunque a impegnarsi nel cambiamento. 

I fattori situazionali hanno un'influenza significativa sui nostri comportamenti. Tuttavia, gli esseri umani tendono a sottovalutare l'impatto di questi fattori. Gli autori chiamano questa sottovalutazione l'errore fondamentale di attribuzione. Questo errore presuppone che il comportamento individuale sia una conseguenza del modo in cui le persone sono piuttosto che della loro situazione. 

La ricerca sostiene l'importanza dei fattori situazionali

La ricerca suggerisce che i fattori situazionali hanno un impatto significativo sui nostri comportamenti. Gli autori presentano uno studio in cui gli amici si sono valutati a vicenda sulla loro carità innata. La metà superiore è stata etichettata come santi, mentre la metà inferiore è stata etichettata come idioti. Dopo questa parte dello studio, agli studenti sono state inviate delle lettere che chiedevano loro di contribuire al cibo in beneficenza. La variabile indipendente in questo studio era il fattore situazionale. La metà dei partecipanti ha ricevuto una lettera di base che chiedeva loro di portare il cibo in un luogo noto del campus. In confronto, l'altra metà ha ricevuto istruzioni dettagliate che richiedevano un barattolo di fagioli e fornivano una mappa del luogo esatto della donazione. La prima metà è stata associata ad una terribile carità. Solo l'8% dei santi ha donato, mentre nessuno dei cretini ha donato. In confronto, un quarto dei cretini del secondo gruppo ha donato. Questo evidenzia che i fattori situazionali sono spesso più importanti delle tendenze innate. 

La morale di questa storia è che si possono utilizzare i fattori situazionali per incoraggiare il cambiamento. Questo è vero anche per gli individui meno probabili. 

Costruire abitudini per rendere il cambiamento un gioco da ragazzi

Costruire abitudini permette al cambiamento di diventare parte della routine di un individuo. Tuttavia, costruire abitudini non è semplice. Quindi, gli autori sostengono che bisogna alterare l'ambiente per rendere le abitudini semplici da implementare. Un modo per modificare efficacemente l'ambiente a favore della costruzione delle abitudini è quello di stabilire dei trigger di azione. Questi trigger dovrebbero essere associati all'abitudine che si vuole costruire. Gli autori usano l'esempio di lasciare i vostri figli a scuola (il trigger) prima di andare in palestra (un'abitudine).

Gli autori offrono un esempio dell'importanza dell'ambiente nel mantenimento delle abitudini. In particolare, si concentrano su un'abitudine dannosa che non è stata mantenuta dopo un cambiamento nell'ambiente. Durante la guerra del Vietnam, il 20% delle truppe sviluppò una dipendenza da eroina. Di conseguenza, il governo degli Stati Uniti era in ansia per il numero di truppe tossicodipendenti che sarebbero tornate al loro paese. Tuttavia, dopo un anno dal ritorno, solo l'uno per cento dei veterani era ancora dipendente dall'eroina. La disponibilità di eroina in Vietnam aveva offerto un ambiente dove potevano facilmente mantenere questa cattiva abitudine. Tuttavia, l'ambiente familiare a casa e l'accesso ridotto all'eroina hanno rotto l'abitudine. 

Un altro modo per costruire efficacemente le abitudini è quello di utilizzare ciò che gli autori chiamano l'umile lista di controllo. Le liste di controllo passo dopo passo vi aiutano ad eseguire un'abitudine come previsto. Queste liste di controllo vi impediranno di diventare sciatti con le vostre abitudini, come tagliare gli angoli. I piloti utilizzano queste liste di controllo per evitare scorciatoie rischiose nella loro routine lavorativa.

L'importanza delle abitudini è che abbiamo poco controllo su questi comportamenti. Le abitudini sono i nostri piloti interni con il pilota automatico. Quindi, se possiamo costruire un ambiente che incoraggia un cambiamento desiderato nelle vostre abitudini, svilupperete un successo a basso sforzo. 

Il cambiamento positivo è contagioso

In un ambiente privo di spunti, generalmente seguiamo la maggioranza. Di conseguenza, gli autori descrivono il comportamento come contagioso. Fondamentalmente, si può approfittare di questa natura umana evidenziando che la maggior parte delle persone adotta un cambiamento specifico. Tuttavia, potrebbe non essere sempre il caso che il vostro cambiamento desiderato abbia una maggioranza. Comparativamente, la vostra scelta di cambiamento può avere una maggioranza oppositiva. 

Nel caso di una maggioranza oppositiva, è vostro compito identificare la minoranza disposta a contribuire a rafforzare il caso del cambiamento. Per esempio, discutendo i benefici che questo cambiamento ha portato alle loro vite. 

Valutazione

Valutiamo Switch 4,4/5.

Come giudica il libro di Dan Heath?

Clicca per valutare questo libro!
[Totale: 1 Media: 5]

Se hai un feedback su questo riassunto o vuoi condividere ciò che hai imparato, commenta qui sotto.

Nuovo su StoryShots? Ottieni le versioni audio e animate di questo riassunto e centinaia di altri libri di saggistica bestseller nel nostro app gratuita di alto livello. È stato descritto da Apple, The Guardian, The UN, e Google come una delle migliori app di lettura e apprendimento al mondo.

Per immergersi nei dettagli, ordinate il libro o ottenere l'audiolibro gratis.

Riassunti di libri correlati

Fatto per attaccare da Chip Heath e Dan Heath

Abitudini atomiche da James Clear

Dai una gomitata a di Richard Thaler

Il potere dell'abitudine da Charles Duhigg

Le 7 abitudini delle persone altamente efficaci da Stephen Covey

La regola dei 5 secondi da Mel Robbins

Fai il tuo letto da William H. McRaven

Il club delle 5 del mattino da Robin Sharma

L'effetto composto da Darren Hardy

Riassunto dello switch
  • Risparmiare

Articoli simili

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.